Bondage per calze: l'affascinante tecnica di colorazione
Guida

Bondage per calze: l'affascinante tecnica di colorazione

Calzini bianchi? No, grazie. Mi piacciono i calzini colorati e ti mostrerò due modi per tingere i tuoi e dare vita alle tue fantasie.

Se senti parlare di batik e pensi a Bob Marley o ai vestiti alla psy-trance, ti sbagli. Tecnicamente parlando, non sono tinti con il batik (il processo di tintura tessile indonesiano con la cera), ma con il tie dye. Un metodo simile in cui il tessuto viene legato per la tintura. Il tie dye è proprio quello che ti mostro in questo articolo.

Omg, these socks!

Circa tre anni fa, ho avuto un'idea meravigliosa e alquanto ambiziosa. Comprare una confezione da 16 paia di calzini bianchi, tingerli con il tie dye, ricamarci sopra dei messaggi personali e regalarli ai miei amici per il compleanno. Mi rendo subito conto che il tessuto non è adatto al ricamo. Tuttavia, la colorazione funziona benissimo. Mi piacciono talmente tanto che i calzini colorati me li sono tenuta io. Li indosso così spesso che nel frattempo si sono sbiaditi. Senza un fissativo, il colore sparisce dopo pochi lavaggi. Ora voglio dare ai miei calzini un revival di stile e ho provato due semplici metodi di tintura.

Da tre anni a questa parte, devo sentire commenti sgradevoli sui miei calzini slavati. Ma ora basta!
Da tre anni a questa parte, devo sentire commenti sgradevoli sui miei calzini slavati. Ma ora basta!
Fonte: Stefanie Lechthaler

Cosa ti serve per le tecniche di colorazione

  • Guanti
  • Tessuti da abbellire
  • Colorante
  • Fissativo
  • Bilancia
  • Una vecchia padella che non serve più per cucinare
  • Vestiti che si possono sporcare

La matematica non è un'opinione

Per ottenere i migliori risultati possibili, dovresti iniziare con una semplice regola del tre. Pesa la quantità di tessuto che vuoi tingere. Seguendo le specifiche del prodotto, calcola la quantità di colore che ti serve. Nel mio caso, 70 grammi di tintura mi bastano per 200 grammi di tessuto e una colorazione intensa o per una media su 400 grammi di tessuto.

Se la matematica ti fa girare la testa, fai una breve pausa e inizia a decidere con quale dei due metodi di colorazione vuoi procedere.

La tecnica di spruzzatura

Se desideri ottenere motivi organici o sperimentare con diversi colori, la tintura con uno spruzzatore è adatta a questo scopo.

Ti serve:

Con la tecnica a spruzzo, annoda il tessuto secondo il motivo prescelto e poi spruzza il colore sul tessuto. In questo modo si creano nuvole di colore e motivi irregolari. Scalda una quantità sufficiente di acqua in una pentola e aggiungi il colorante per tessuti. Mescola finché i granuli non sono completamente sciolti. Nel frattempo, divertiti a fare i nodi. Che ne dici di una maglietta Mandelbrot?

Tutto è permesso nel bondage sulle calze. Più stringi il nodo, meno colore penetra in quest'area.
Tutto è permesso nel bondage sulle calze. Più stringi il nodo, meno colore penetra in quest'area.
Fonte: Stefanie Lechthaler

Quando la soluzione di tintura si raffredda a 40 gradi, puoi travasarla nel flacone spray e distribuire il colore sul tessuto asciutto. Una volta terminata la tua opera d'arte, inumidisci i tuoi capolavori con acqua, mettili in un sacchetto di plastica e lasciali riposare per qualche ora. Infine, lava il tessuto finché non rilascia più alcun colore nell'acqua.

Sui due calzini a sinistra non ho fatto i nodi come sui due a destra.
Sui due calzini a sinistra non ho fatto i nodi come sui due a destra.
Fonte: Stefanie Lechthaler

Colorare in padella

Questa tecnica ti piacerà se usi un solo colore o se vuoi usare la tintura per immersione.

Ti serve:

  • Elastici o spago
  • Niente: se vuoi tingere completamente il tessuto

Come per la tecnica a spruzzo, porta l'acqua a ebollizione e mescola la quantità necessaria di colorante per tessuti. Nel frattempo, fai dei nodi o lega il tessuto; con questo metodo è consigliabile tirare bene le corde e gli elastici. In questo modo si otterrà un maggiore contrasto di colore nel risultato. Appena prima dell'ebollizione dell'acqua, abbassa il fornello, immergi il tessuto inumidito in modo che sia completamente coperto e versa il colorante per tessuti.

Leggi con attenzione l'etichetta dei capi e non metterli in acqua a temperature troppo elevate per evitare che si restringano. Lascia la padella sul fornello a fuoco basso e mescola di tanto in tanto in modo che il colore venga assorbito uniformemente. Dopo circa un'ora, togli la pentola e aspetta che il contenuto sia tiepido per sciacquare i tessuti con acqua. Poi arriva la parte migliore: togliere i nodi.

Il bagno di tintura fa apparire i colori più intensi e dà un contrasto maggiore rispetto alla tecnica a spruzzo.
Il bagno di tintura fa apparire i colori più intensi e dà un contrasto maggiore rispetto alla tecnica a spruzzo.
Fonte: Stefanie Lechthaler

Il fissante non può mancare

Per garantire che il colore rimanga sul tessuto il più a lungo possibile, usa un fissativo. A questo scopo, immergi i tessuti lavati in un bagno d'acqua con l'agente fissante per 15 minuti e mescola ripetutamente. Dopo, lava bene i capi, appendili e lasciali asciugare. Il vero risultato cromatico si vedrà solo quando i capi saranno completamente asciutti.

Il metodo tie-dye è ottimo per salvare un'ultima volta dal centro di raccolta i vecchi stracci che prendono polvere nell'armadio. Per il prossimo rave psytrance indosserò solo abiti tie-dye. Che la stagione dei festival abbia inizio.

Più chiaro del previsto, ma non meno bello.
Più chiaro del previsto, ma non meno bello.
Fonte: Stefanie Lechthaler
Immagine di copertina: Stefanie Lechthaler

A 15 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

Dipingere le pareti prima di lasciare l'appartamento? Preparare il kimchi in casa? Saldare il forno da raclette rotto? Riesco a fare tutto da sola? Non so, ma tentare non nuoce!


Potrebbero interessarti anche questi articoli

Commenti

Avatar