Sony ZV-E10 Mark II: funzioni video nettamente migliori
Novità e trend

Sony ZV-E10 Mark II: funzioni video nettamente migliori

David Lee
10/7/2024
Traduzione: tradotto automaticamente

Sony sta rilasciando un aggiornamento della ZV-E10. La videocamera per vlogging con obiettivo intercambiabile è stata migliorata sotto molti aspetti. Tra le altre cose, ora è in grado di riprendere in 4K60 e ha molti meno problemi con i movimenti veloci. La funzione fotografica, invece, è stata trascurata.

La Sony ZV-E10 Mark II è una fotocamera con obiettivo intercambiabile e sensore APS-C. Il sensore è quindi più grande di quello delle fotocamere compatte Sony, ma più piccolo di quello delle fotocamere full-frame. Come tutte le fotocamere Sony con il nome "ZV", si rivolge a coloro che desiderano realizzare principalmente video e solo secondariamente foto.

La ZV-E10 Mark II è leggermente più costosa della precedente ZV-E10 al momento del lancio. Almeno secondo Sony. I prezzi al dettaglio consigliati dal produttore per la Svizzera sono di 979 franchi senza obiettivo e 1069 franchi con l'obiettivo 16-50 mm. Per il primo modello i prezzi erano rispettivamente di 799 e 899 franchi. La ZV-E10 rimane disponibile, ad un prezzo molto vantaggioso.

Con un'attenzione particolare alla produzione di video semplici, le telecamere ZV hanno in comune le seguenti caratteristiche:

  • Schermo pieghevole a 180 gradi e ruotabile a 360 gradi
  • Pulsante di registrazione video di grandi dimensioni e una luce per vedere davanti alla videocamera se la registrazione è in corso
  • Basculante per lo zoom sul pulsante di scatto (funziona solo con obiettivi con zoom elettrico)
  • Microfono da camera triplo incorporato con parabrezza sfocato collegabile
  • Presentazione del prodotto: l'autofocus riconosce quando un oggetto viene tenuto davanti alla fotocamera e lo mette a fuoco. Non appena l'oggetto non viene più mostrato, la telecamera mette nuovamente a fuoco gli occhi
  • Interruttore Bookeh: passa immediatamente all'apertura del diaframma per sfocare lo sfondo
  • Nessun mirino e nessun selettore di modalità.

Puoi trovare informazioni più dettagliate su queste funzioni negli articoli dedicati alla ZV-1 e alla prima ZV-E10. Anche la ZV-E10 Mark II le possiede tutte. Tuttavia, le mancano alcune delle funzioni della ZV-E1 full-frame, come il livello di stabilizzazione dell'immagine più altoIl massimo livello di stabilizzazione dell'immagine "Dynamic Active SteadyShot", la selezione automatica della sezione dell'immagine o la regolazione automatica della profondità di campo a seconda del numero di persone visibili nel video.

  • Test del prodotto

    Perfetta il vlogging: Sony ZV-1

    di David Lee

  • Test del prodotto

    Sony Alpha ZV-E10: la gemella diversa della ZV-1

    di David Lee

Le differenze visibili

Sony ha apportato alcune piccole ma sottili modifiche all'alloggiamento. Al posto del pulsante di attivazione, ora c'è un controllo a scorrimento per passare da foto, video e time-lapse/movimento lento. L'interruttore di accensione/spegnimento si trova ora accanto al pulsante di scatto. Puoi anche notare che l'impugnatura del pulsante di scatto è diventata molto più grande.

La ZV-E10 a sinistra, la ZV-E10 Mark II a destra.
La ZV-E10 a sinistra, la ZV-E10 Mark II a destra.
Fonte: David Lee

Ho le dita piuttosto corte, ma il manico del marchio I è troppo piccolo anche per me. Penso che questo cambiamento sia fantastico. Come piacevole effetto collaterale, la durata della batteria è maggiore. Questo perché l'impugnatura più grande ha spazio per la NP-FZ100, che è più del doppio più potente, invece della NP-FW50. E c'è un'altra cosa ancora migliore: lo scomparto per le schede si trova sul lato invece che sul fondo del vano batteria. In questo modo è più facile accedervi.

Impugnatura più grande, più batteria - due piccioni con una fava.
Impugnatura più grande, più batteria - due piccioni con una fava.
Fonte: David Lee

Sensore molto più veloce

Questo ci porta ai valori interni. La ZV-E10 Mark II ha lo stesso sensore della Sony Alpha 6700, l'attuale modello di punta tra le fotocamere APS-C di Sony. Rispetto alla precedente E10, la risoluzione è stata aumentata da 24 a 26 megapixel. Ma soprattutto, il sensore ha un effetto rolling shutter significativamente inferiore rispetto al suo predecessore. Si tratta di una distorsione dell'immagine che si verifica quando il sensore continua a leggere i suoi dati mentre la scena sta già cambiando.

Per le foto, faccio una prova con il mio ventilatore, che mostra un movimento regolare e molto veloce. Anche con il marchio E10 Mark II, movimenti così rapidi danno luogo a chiare deformazioni. Ma si può anche notare che il fenomeno è molto più evidente con il modello precedente. In questo caso, un braccio del rotore appare addirittura in due punti diversi.

Effetto otturatore rotante sulla Sony ZV-E10 Mark II.
Effetto otturatore rotante sulla Sony ZV-E10 Mark II.
Fonte: David Lee
Per un confronto, lo stesso modello precedente.
Per un confronto, lo stesso modello precedente.
Fonte: David Lee

Anche se l'effetto rolling shutter è diminuito, è ancora un problema. Sony ha deciso di omettere l'otturatore meccanico nella E10 Mark II. Questo significa che, a differenza del modello precedente, non è più possibile minimizzare l'effetto per la fotografia. Ecco la ventola scattata con l'otturatore meccanico della precedente ZV-E10.

Con l'otturatore meccanico, l'effetto è visibile solo in situazioni estreme.
Con l'otturatore meccanico, l'effetto è visibile solo in situazioni estreme.
Fonte: David Lee

Video: molti miglioramenti

La Sony ZV-E10 Mark II è in grado di registrare in UHD (4K) a 60 fotogrammi al secondo (fps) - il modello precedente si limitava a 30. Fortunatamente, il sovracampionamento viene utilizzato anche a 60 fps, con il risultato di un'immagine davvero nitida.

Per lo streaming live, ora c'è l'UHD invece del solo Full HD, ma solo il 4K30. I 60 fps sono possibili anche in Full HD. A differenza del suo predecessore, la Mark II può anche registrare video con una frequenza di campionamento 4:2:2 e una profondità di colore di 10 bit.

Si tratta di una videocamera che ha un'ottima qualità.

Ho potuto fare delle prove in anticipo sul surriscaldamento. In un primo test a 4K e con un frame rate elevato, si è fermato dopo soli 12 minuti. La temperatura di spegnimento può essere modificata da "Standard" a "Alta" nelle impostazioni: con questa impostazione ho raggiunto i 48 minuti. Se poi ripiego lo schermo per consentire al calore di dissiparsi meglio, sono riuscito a raggiungere addirittura i 73 minuti.

Secondo Sony, non ci sono svantaggi se si imposta la temperatura di spegnimento su "Alta". La fotocamera si scalda parecchio, ma non c'è alcun rischio per l'elettronica e la copertura della garanzia è completa.

A differenza del suo predecessore, la ZV-E10 Mark II ha un look di colore S-Cinetone.

Nuovo obiettivo con vecchie ottiche

Come già detto, la risoluzione è aumentata di poco e la velocità di scatto continuo rimane di 11 fotogrammi al secondo. L'autofocus è migliorato. Ora ha 759 punti invece di 425

Anche l'obiettivo del kit con lunghezza focale 16-50 mm e zoom elettrico appare in una nuova versione. Secondo Sony, è dotato di un migliore stabilizzatore d'immagine e di una migliore messa a fuoco automatica, oltre che di compensazione della respirazione. Tuttavia, l'ottica è la stessa del precedente 16-50 mm. Questo non è esattamente un punto di forza, ma le carenze dell'ottica sono corrette dal software e non dovrebbero essere un problema, soprattutto nei video. Peccato che il grandangolo sia ancora un po' stretto per il vlogging.

Sony E PZ 16-50mm F3.5-5.6 OSS II (Sony E, APS-C / DX)

Sony E PZ 16-50mm F3.5-5.6 OSS II

Sony E, APS-C / DX

Sony E PZ 16-50mm F3.5-5.6 OSS II (Sony E, APS-C / DX)
Obiettivo

Sony E PZ 16-50mm F3.5-5.6 OSS II

Sony E, APS-C / DX

Immagine di copertina: David Lee

A 12 persone piace questo articolo


User Avatar
User Avatar

Il mio interesse per il mondo IT e lo scrivere mi hanno portato molto presto a lavorare nel giornalismo tecnologico (2000). Mi interessa come possiamo usare la tecnologia senza essere usati a nostra volta. Fuori dall'ufficio sono un musicista che combina un talento mediocre con un entusiamso eccessivo. 


Potrebbero interessarti anche questi articoli

Commenti

Avatar